Non capisco chi un cielo non lo cerca. Buongiorno al pepe rosa

18 Ott Non capisco chi un cielo non lo cerca. Buongiorno al pepe rosa

Non capisco e non capirò mai chi ha un terrazzo e non guarda le stelle.
Chi non ha bisogno di guardare fuori cosa c’è.
Io ho bisogno di aria e di stelle da ammirare quando dentro di me mancano.
Sono napoletana.
Vivo del sole e dell’ aria.
E non capisco chi non lo fa.
Da lì nasce il mio sorriso, da lì l’ empatia e il fuoco dentro, e il mio interrogarmi continuo.
Non capirò mai chi non ha bisogno di osservare il cielo. Come chi non si fa domande sulla luna.
E chi un cielo non lo cerca.

Io sono perennemente divisa tra la luna che mi inganna e che mi seduce,ed il sole che fa splendere la mia aura, e spazza via i pensieri, tra la nostalgia degli anni perduti,e l’ansia di percorrere e divorare bulimica questi anni, tra la gioia e il dolore, tra l’angoscia esistenziale e l’adrenalina,
che mi sale quando ti vedo, quando prendo un aereo,quando libro in alto tra le nuvole,perché il mio posto non è qui sulla terra, ma è lì tra la panna nel cielo, e allora voglio sentire le montagne russe dentro, toccare l’infinito,
baciare l’estasi,e poi prendere un caffè tranquilla
con te al bar come se nulla fosse…

Perché sono cioccolato fondente con pepe rosa dappertutto. sparso ovunque, con una Luna nuova. E  tanti forse attorno, ma dentro c’è la vita. Esiste tanta vita, ovunque si posi il tuo sguardo.
Non esiste la paura. Non esiste la morte. Sono tante bolle di sapone. Tante bollicine colorate che ti sembreranno nulla, eppure sono troppo per qualcuno.
Tutto fumo e niente arrosto ma solo energia. Pura. Come una nuvola di cioccolato fondente  e pepe rosa tutto attorno, perché mi manca la terra da sempre, non è presente nei miei elementi astrali, ed ho la nostalgia perenne del mare.

Ed allora sono un bel “casino” e vi do un Buongiorno al pepe rosa ed al cioccolato fondente.

Post suggeriti

Condividi
Nessun commento

Posta un commento