Le vite degli altri. Social e dintorni

05 Ott Le vite degli altri. Social e dintorni

Gli altri. …

Quanta importanza diamo agli altri nella nostra vita e quanta energia sprechiamo a pensare e giudicare le vite degli altri?

Perché sono così importanti? Ce lo siamo chiesti ?

Proviamoci….

foto selfie

Istantanea

E  così una fotografia sfocata ti narra di me.
Ancora.
Di quello che sono e di quello ce non sono.
Di quello che sei tu e di quello che non vuoi essere invece.
Sono solo una tua proiezione,
che rinneghi.
Ogni volta che travalichi il limite,
il mio limite.
Ma tu vedi solo i miei.
Di limiti.
E per avere ragione sconvolgi l’equilibrio dell’Universo.
E ti torturi nella tua nuvole di ovatta,
E pensando ai miei torti,
ti crogioli eternamente nel tuo torpore di sensi.

Quante volte abbiamo pensato di capire tutto di una persona guardando una sua foto?

Molte persone pensano di avere un controllo su di noi, controllando una fotografia, uno  stato su Whatsapp o una storia su Messenger, è una pure illusione, mostriamo agli altri solo ciò che vogliamo, e ciò che scegliamo di condividere.

Nessuno lo sa come stiamo davvero, quando ci guardiamo allo specchio, nessuno conosce i nostri malumori, od i nostri problemi di salute, o le cose più intime.

Alcuni giudicano senza dignità chi sui social di espone, io ritengo che sia di gran lunga peggiore  e poco dignitoso, chi invece trascorre del tempo a pensare di spiare la vita degli altri attraverso un social.

Se siete risolti non avete il tempo di osservare a lungo le vite degli altri e giudicarle, pensiamo a risolverci un po’ tutti, invece di guardare il guardino del nostro vicino, e di scrutare la sua erba , se è tagliata bene o meno, e forse la nostra erba crescerà meglio.

 

Siamo in continuo divenire. Non siamo statici. C’è chi si illude di aver capito tutto rubando una fotografia o leggendo qualcosa di te di istantaneo dii te o di me. Eppure noi non siamo lì dentro….Ma non siamo nemmeno in un video. La nostra energia muta, cambia…continuamente…alla velocità della luce. E quella che sono ora non lo sarò oggi forse. Perché i mutamenti della intenzioni sono sani e sono umani e fragili come noi. Vivere è cambiare continuamente e sapersi trasformare, saper cambiare pelle un po’ come fanno i serpenti, ed è impossibile fotografare quel cambiamento.

Buongiorno e Buon venerdì

 

 

Condividi
Nessun commento

Posta un commento