Usciamo dalle nostre storie tristi e rompiamo i nostri schemi

30 Ott Usciamo dalle nostre storie tristi e rompiamo i nostri schemi

Trovare il sole
La storia comincia quando lui se ne va,
fa le valigie anche lei e parte…..
va a visitare il Sudamerica,
aveva sempre voluto
solo vecchi ricordi,
che nel tempo erano marciti come la frutta al sole, farlo
ma diceva a sé stessa un giorno che le mancava il tempo,
l’altro che non aveva soldi,
a quel punto non aveva più niente da perdere si disse,
così partì,
ricostruì la sua vita in un luogo con più sole,
e fece dei figli che assomigliavano al padre,
invecchiò e pensò al suo paese,
ma non aveva più nessuno che la aspettasse,
lei si disse che il sole lo aveva trovato finalmente,
e morì col sorriso beato di chi ha il sole nell’anima.
( Clelia Moscariello- “L’ultima notte da falena”)

Vai oltre
Vai oltre
Oltre i pregiudizi
Oltre i giudizi
Oltre i tuoi limiti
Oltre i confini
E la tua vita si espanderà
E tu diventerai un piccolo raggio di sole
Che irradia tutto attorno
Perché non abbiamo bisogno di recinti
Ma di persone che rompono i muri maledetti
E li distruggono
Facendo rumore
Perché noi non amiamo i muri
E non li vogliamo
Vogliamo essere liberi
Non siamo satelliti
Ma piccole stelle
Tutti
E tu osserva ora quell’uccellino…
Non può dirti nulla
Ma ti insegna tutto della vita
E dopo vola libero
Oltre…
Dove non esistono muri.
Se la vita rompe…
Tu rompila di più.
Se hai una storia pesante da sopportare …
Esci fuori dalla tua storia cavolo,
trova il coraggio.
E rompi…
Rompi gli schemi,
puoi amare il punk, il rock o qualsiasi sound ma rompi gli schemi, comincia a suonare ed esci dalla tua storia triste, perché
l’amore e la vita non hanno nulla a che fare con le storie tristi.
Buon martedì e Buona vita.
Buongiorno

Post suggeriti

Condividi
Nessun commento

Posta un commento